Incontinenza urinaria

L’incontinenza urinaria (IU) può colpire tutte le fasce d’età e non è quindi soltanto un fenomeno tipico dell’invecchiamento. Consiste in una perdita involontaria di urina e può essere associata anche ad altre patologie come diabete mellito, morbo di Parkinson e demenza senile.

Clinicamente l’incontinenza urinaria può essere classificata in:

  • Incontinenza da sforzo, è la perdita involontaria di urina che si manifesta in seguito ad aumenti della pressione intraddominale come tosse, stranuti o sforzo fisico.
  • Incontinenza da urgenza o vescica iperattiva, è la perdita involontaria di urina in presenza di uno stimolo urinario che non può essere soppresso.
  • Incontinenza mista, è un tipo di incontinenza che presenta tratti tipici sia dell’incontinenza da sforzo che dell’incontinenza da urgenza.

Tra queste l’incontinenza urinaria da sforzo è la più conosciuta e, da un punto di vista epidemiologico, la forma con la prevalenza più alta.

Per le moltiplici modalità di correzione dell’incontinenza urinaria clicca qui.

L’incontinenza urinaria (IU) può colpire tutte le fasce d’età e non è quindi soltanto un fenomeno tipico dell’invecchiamento. Consiste in una perdita involontaria di urina e può essere associata anche ad altre patologie come diabete mellito, morbo di Parkinson e demenza senile.
Torna su